Home page
posta
- HOME
L'associazione
Le attività
Lo statuto
Per associarsi
 
-IL QOELET
Le finalità
I Progetti
 
 
- IL "LONTANO
    PRESENTE"
 
- Premio per don
 Sergio Colombo
 
 
altre
edizioni
Il "Lontano Presente"        rassegna 2011
Ex colonie italiane: luci ed ombre

Cinema Impero, Asmara 1937 - Eritrea
presso
Cineteatro Qoelet via Leone XIII n. 22 Bergamo
ore 20.45

"La povertà è la massima peste, entra nei fianchi, curva le vertebre, riveste di cenci, trasforma in sciocchi, fa restare le parole in petto, accorcia gli uomini alti, annulla quelli già bassi".

(canto di mercanti eritrei in carovana)

"lo e il mio clan contro il mio paese
lo e la mia famiglia contro il mio clan
lo e mio fratello contro la mia famiglia
lo contro mio fratello
lo contro il mondo".

(poesia somala)


venerdì 7 ottobre

Tripoli

Conferenza

La Libia così vicina
e così difficile da capire

Intervene Gian Paolo Calchi Novati

1 - Introduzione 13.42
2 - Prima parte 42.05
3 - Seconda parte 41.13
4 - Interventi 22.58
Gian Paolo Calchi Novati
Gian Paolo Calchi Novati

venerdì 14 ottobre


Conferenza

Eritrea: perchè trovi nel mondo
il suo posto d'onore

Intervengono Seghid Hurui e Asli Haddas
Lettura di poesie di Hamid Barole.

Asli Haddas
Asli Haddas
1 - Prima parte 52.17
2 - Seconda parte 56.36
Seghid Hurui
Seghid Hurui

venerdì 21 ottobre

Rifugiati Somalia 2011

Conferenza

Somalia: una tragedia
dimenticata e invisibile

video
Intervengono Suad Omar Abdullai Ahmed
Proiezione del documentario "Piratas" di Juan Falque

Abdullai Ahmed
1 - Prima parte 27.09
2 - Seconda parte 52.28

Suad Omar

venerdì 28 ottobre


Conferenza

Da sudditi a migranti:
la parabola postcoloniale italiana

Intervene Alessandro Triulzi
Contributi del Tavolo Asilo di Bergamo
Presentazione della rassegna culturale "La Patria riTrovata"
dell'associazione trentina Il Gioco degli specchi

1 - Prima parte 46.50
2 - Seconda parte 49.07
Alessandro Triulzi
Alessandro Triulzi

Venerdì sera ore 20.45 cineteatro Qoelet
Il "Lontano Presente" è un'iniziativa che "Le Piane di Redona" da più di venti anni propongono per contribuire a tener viva, nel quartiere e nella nostra città, l'attenzione alla conoscenza delle diverse culture e religioni, come un aspetto importante della nostra modernità.