Home page
posta
- HOME
L'associazione
Le attività
Lo statuto
Per associarsi
 
-IL QOELET
Le finalità
I Progetti
 
 
- IL "LONTANO
    PRESENTE"
 
- Premio per don
 Sergio Colombo
 
 
altre
edizioni
Il "Lontano Presente"        rassegna 2012
Mediterraneo: migrazioni e culture

presso
Cineteatro Qoelet via Leone XIII n. 22 - Redona - Bergamo
ore 20.45 - ingresso libero

"Sono sempre i fuggiaschi a
creare nazioni e culture"

Vincenzo Consolo


venerdì 5 ottobre


Conferenza

Da Ulisse alle carrette del mare

Intervene Gianluigi Della Valentina

1 - Prima parte 54.26
2 - Seconda parte 52.25

Gianluigi Della Valentina

venerdì 12 ottobre


Angelo Bonfanti

Conferenza

Migranti: voci, poesie, canzoni...immagini.

Intervengono Sandra Boninelli e Candelar la Romero,
Angelo Bonfanti e Doudu Kouate



Doudu Kouate
1 - Prima parte 29.38
2 - Seconda parte 38.09

Sandra Boninelli

venerdì 19 ottobre


Roberto Alajmo

Conferenza

L'Itaca che ci portiamo dentro

Caterina Pastura dialoga con
Amara Lakhous e Roberto Alajmo



Amara Lakhous
1 - Prima parte 46.04
2 - Seconda parte 39.54

Caterina Pastura

venerdì 26 ottobre

 


Film

Cibo e sapori tra Grecia e Turchia.
Proiezione del film "Un tocco di zenzero"

film di Tassos Boulmetis

Trama:
La storia di Fanis, ragazzo greco, e di come la sua infanzia sia stata condizionata dalla sua eccentrica famiglia e dal suo amore per il cibo.
Il cibo e la cucina sono il veicolo tramite il quale raccontare l'amore di una gente per la propria terra, per i propri valori. La famiglia di Fanis si trova nella difficile situazione di essere una famiglia greca di Costantinopoli, quando i rapporti tra Turchia e Grecia sono tutt'altro che buoni. Il piccolo Fanis è costretto a emigrare, ma anche una volta grande, il filo invisibile che lo lega alla sua terra, ma soprattutto al suo amato nonno, Vassilis, mai più rivisto dall'epoca dell'espatrio, rimane saldo nel suo cuore e, verrebbe da dire, nelle sue papille gustative.


Venerdì sera ore 20.45 cineteatro Qoelet
Il "Lontano Presente" è un'iniziativa che "Le Piane di Redona" da più di venti anni propongono per contribuire a tener viva, nel quartiere e nella nostra città, l'attenzione alla conoscenza delle diverse culture e religioni, come un aspetto importante della nostra modernità.