Home page
posta
- HOME
L'associazione
Le attività
Lo statuto
Per associarsi
 
-IL QOELET
Le finalità
I Progetti
 
 
- IL "LONTANO
    PRESENTE"
 
- Premio per don
 Sergio Colombo
 
 

Associazione
"Le Piane di Redona"

Un volto laico per la comunità cristiana di Redona

L'associazione Le Piane:

Per sua natura, è una dimensione di servizio tipicamente laicale all'interno di una comunità cristiana.

Nelle sue finalità, privilegia l'attenzione e il servizio alla persona nello spirito evangelico della comunità da cui ha ricevuto il mandato, nonché una cordiale apertura verso la cultura del nostro tempo.

Da queste premesse derivano alcune scelte di fondo e lo stile del nostro comportamento, imprescindibili nel nostro operare concreto:

Autonomia e libertà di azione che ci permettono di collaborare alla pari con enti e istituzioni pubbliche in nome di un comune interesse e, di una solidarietà civile, culturale e umana.

Un'azione profonda, in sintonia con la linea pastorale proposta dalla comunità (caratterizzata da un'indissociabile passione per l'uomo e per Dio), linea pastorale di cui l'associazione si nutre e dalla quale viene sollecitata.

Una lettura attenta della nostra storia passata, durante la quale siamo tutti un po' cresciuti in virtù del tentativo di essere fedeli a quanto enunciato nello Statuto, mette in evidenza con chiarezza alcuni passaggi importanti anche per il futuro.

La scelta di fondo è stata di operare nel mondo, con gli strumenti che l'uomo si è dato per organizzare e disciplinare il conserto civile, codificati nella legge.

Lo strumento giuridico dell'associazione, per realizzare le proprie finalità, è la risposta che la comunità di Redona ha dato dopo aver ricercato la definizione migliore del canale di comunicazione preferito.

Questa scelta è stata rivista a più riprese nel corso degli anni, confrontandola con altre ipotesi che la società civile ha legislativamente formulato a sostegno e per la strutturazione delle attività di volontariato, in specie con le ONLUS.

La scelta è stata ogni volta confermata, privilegiando il valore del radicamento dell'associazione nella comunità ecclesiale, nei confronti del presupposto di elettività degli organi associativi, condizione previa per il riconoscimento civile (e per godere delle connesse agevolazioni)

Istituita giuridicamente nel 1982, conta circa duecento soci, molti dei quali prestano direttamente la loro opera, per tutti in maniera gratuita per realizzare attività di varia natura, da quelle più strettamente istituzionali a quelle di appoggio ad altre iniziative e organismi presenti in Parrocchia. E' retta da un Consiglio di Amministrazione composto da 15 membri, di cui la metà più uno nominati dal Consiglio Pastorale Parrocchiale e gli altri eletti dall'Assemblea dei soci. Ad essi si aggiunge il Parroco di Redona.

Il Consiglio di amministrazione nomina il Presidente, il quale può scegliere all'interno del Consiglio stesso alcuni vice-presidenti a cui affidare gli ambiti di intervento in cui si articola l'attività dell'associazione (attualmente sono 2, uno ai Servizi alla Persona ed uno alla Promozione della Cultura).

 

ATTIVITA' ISTITUZIONALI

CASA ANZIANI

Non è un caso che il primo obiettivo che l'associazione si è proposta sia stato quello di assumere la gestione della Casa Anziani; scelta dettata anche dalla volontà di liberare il Presbiterio da incombenze tecniche, ma fondamentalmente scelta esplicita di un'azione di appoggio alla componente che allora si riteneva piu' fragile e bisognosa di aiuto: l'anziano, e in particolare l'anziano indigente; detto in altro modo "la scelta del povero" come prioritaria del nostro atteggiamento nei confronti del quartiere.

L'idea di recuperare un cascinale fatiscente, vicino alla chiesa e di proprietà parrocchiale, nacque in un periodo in cui l'offerta di alloggi nuovi era scarsa ed i prezzi erano troppo elevati. Il concorso degli Alpini di Bergamo che fornirono gratuitamente la manodopera e quella dell'Amministrazione comunale che rinunciò agli oneri di urbanizzazione, uniti al contributo della gente ed alla vendita di alcuni immobili lasciati in eredità alla parrocchia, consentirono di completare l'intervento, ricavando 13 mini alloggi, su due piani, e una sala riunioni e tre salette nell'interrato. L'edificio fu destinato a casa per persone anziane di modeste risorse economiche. Gli alloggi vengono assegnati sulla base di una graduatoria delle domande presentate, che vengono valutate da un'apposita Commissione. Gli abitanti della casa sono sostenuti da una serie di attività di accompagnamento e presenza amichevole da parte dei soci de Le Piane che si fanno carico di alcuni aspetti del vivere quotidiano (amministrativi, sanitari, di animazione, ecc.)

SEGRETERIA

Punto di riferimento operativo delle varie attività dell'associazione, il servizio di segreteria viene svolto grazie alla collaborazione di 16 persone che si alternano nei seguenti giorni:
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alla ore 11.30 il sabato dalle ore 9.00 alle ore 11.00 la domenica dalle 11.00 alle 12.00.
Diverse sono le competenze che riguardano servizi di informazione e raccolta di richieste individuali. E' possibile rivolgersi alla segreteria per fissare appuntamenti per il servizio tributario fiscale, versare la quota associativa, versare la quota per le adozioni a distanza, prenotare e ritirare le registrazioni delle catechesi e delle omelie, ritirare Comunità Redona, ecc..
Per informazioni è disponibile il numero telefonico 035/343904

QOELET

Un ponte verso il mondo, fonte di occasioni di maturazione, crogiuolo di percorsi formativi, momento d'incontro con le espressioni tipiche della cultura del nostro tempo, centro di proposte di intrattenimento: questo è stato per anni il Qoelet. Dalla catechesi al teatro e al cinema, dallo spettacolo, ai convegni di attenzione al sociale e alle conferenze, è stato un laboratorio di crescita per i nostri ragazzi, e non solo per loro, con una apertura cordiale verso la città. Questo ripaga la fatica e l'enorme lavoro di programmazione, sostenuti nella convinzione che il Qoelet resterà il luogo privilegiato nel quale incontrare la componente giovanile del nostro quartiere, e in cui il carattere laico della nostra associazione ha maggiori possibilità di esprimersi. Con la collaborazione di più di 60 persone, con un rilievo particolare alla partecipazione giovanile, gestisce e coordina attività culturali e ricreative di cinema, teatro, spettacolo, conferenze, convegni, incontri in un rapporto fattivo e fecondo tra le dimensioni ecclesiali e sociali del quartiere e le istituzioni e gli enti pubblici della città.

Per l'aggiornamento on-line sulla programmazione delle sue iniziative ha realizzato un proprio sito: www.qoeletredona.it.

IL LONTANO PRESENTE

Da un ventennio una finestra aperta sul mondo che, di anno in anno, attraverso cicli di filmati, incontri, conferenze e dibattiti cerca di portare alla nostra attenzione e sensibilità popoli e culture lontani che ci guardano con sempre maggiore urgenza e intensità

 

 

ATTIVITA' DI APPOGGIO

Nel corso di questi anni, l'ampio respiro nei confronti del mondo e nello stesso tempo l'attenta partecipazione alla vita ecclesiale hanno informato il nostro agire e garantito una sostanziale fedeltà al progetto della cura della persona, che sembrano tradurre la riflessione della logica stringente e appassionata di un laico credente, Maritain, che più volte nei suoi interventi rivendica la laicità dell'agire nella società, esaltando una profonda appartenenza alla fede cristiana.

Con una significativa sintesi di pensiero Maritain ci conduce dal concetto di "persona", che per sua natura tende alla comunione e che quindi è unità sociale e all'identificazione del `bene personale' con il 'bene comune'. E qui scopriamo una profonda concordanza con il nostro impegno nelle Piane: l'attenzione e il servizio alla persona che ci porta a svolgere un ruolo di partecipazione al raggiungimento del bene comune e per questo il nostro impegno assume valenza sociale e politica.

SOSTEGNO SCOLASTICO FAMILIARE

Alcuni ragazzi delle elementari e delle medie (in maggioranza stranieri) sono seguiti durante la settimana per lo svolgimento dei compiti e lo studio presso alcune famiglie o presso locali dell'Oratorio. Il servizio viene garantito da quindici adulti e otto giovani e tenta di rispondere alla sempre maggiore richiesta di integrazione di alcune situazioni di disagio e di emarginazione nelle nuove generazioni.

SOSTEGNO SCOLASTICO POMERIDIANO

L'associazione Le Piane, insieme alle Suore Sacramentine di Redona, con le quali ha stipulato una convenzione, sostiene le attività di mensa, ricreazione e doposcuola per aiutare chi fa più fatica per motivi personali, per situazioni familiari, per problemi di lingua e di integrazione. 21 soci delle Piane sono coinvolti nell'assistenza a una quarantina di ragazzi per lo svolgimento dei compiti, lo studio e la ricreazione.

Al servizio mensa, organizzato dalle Suore, accedono circa 80 ragazzi.

SERVIZIO TRIBUTARIO E PREVIDENZIALE

Servizio rivolto ai soci, ma aperto a tutti i residenti. Consiste nella predisposizione e compilazione delle dichiarazioni dei redditi per persone fisiche, nella compilazione delle deleghe di pagamento IRPEF e dei bollettini ICI e nell'assistenza per le pratiche previdenziali e pensionistiche.

ASSISTENZA INFERMIERISTICA

Nata come aiuto importante per gli abitanti della Casa Anziani, per risolvere i problemi socio/sanitari e per alcune prestazioni infermieristiche, si è venuta man mano estendendo a tutti gli abitanti del quartiere che possono accedere all'ambulatorio presso la Casa Anziani per prestazioni e/o consulenze di natura infermieristica il mercoledì mattino dalle ore 9.00 alle ore 10.00.

GRUPPO AQUILONI

Il gruppo raccoglie alcune persone e ragazzi portatori di handicap con l'intento di gestire momenti specifici come laboratori e attività esclusivamente rivolti a loro (teatro-laboratorio grafico/pittura) e momenti di sollievo per le loro famiglie, con lo scopo di coinvolgere altre persone e sensibilizzare la comunità al problema. L'obiettivo finale è cercare di inserire le persone in difficoltà nella normale vita di quartiere e della comunità.

ADOZIONI A DISTANZA

E' una delle forme di solidarietà verso i lontani; si concretizza in un versamento mensile raccolto dalla segreteria delle Piane e consegnato alla Caritas diocesana che s'impegna a far pervenire ai destinatari (ragazzi e loro famiglie) il contributo versato.

SPORTELLO CARITAS

Ogni mercoledì, dalle 17.00 alle 18.30, presso la segreteria delle Piane, si riunisce un gruppetto operativo della Caritas che coordina i vari interventi che si fanno in comunità. Se qualcuno volesse segnalare bisogni o offrire disponibilità per servizi può telefonare (al numero 035 343904) o rivolgersi personalmente (via Leone XIII, 16).

 

Tutto questo lavoro è compiuto da volontari in maniera gratuita.

"L'uomo trova se stesso subordinandosi al gruppo; e il gruppo raggiunge il suo fine soltanto servendo l'uomo e sapendo che ha dei segreti che sfuggono al gruppo e una vocazione che il gruppo non contiene"
Jacques Maritain - "La persona e il bene comune"

Esso resterà vivo solo se arriveranno sempre nuovi volontari a rinnovarlo e a renderlo più efficace.